Bologna è una maledizione, il Napoli perde partita e primato. Le pagelle: si salva solo Higuain

Filed under: slider |

sarriNiente da fare. Il Napoli fallisce l’esame di maturità e naufraga al Dall’Ara, perdendo la partita e il primato. Giornata che più storta non si può: una doppietta di Destro (su uno dei due gol è complice anche Reina) e un gol di Rossettini affondano gli azzurri, che solo nel finale trovano uno scatto d’orgoglio con Higuain che realizza una doppietta e mette pepe al finale della partita.

LE PAGELLE

REINA 4: Qualche buona uscita, ma l’errore sul gol di Destro grida vendetta e chiude definitivamente la partita.

HYSAJ 4.5: Sottotono sin dall’inizio, appare stanco e poco concentrato. E nella ripresa viene anche sostituito. (63′ MAGGIO 5.5: Prova a spingere sulla destra, ma sbaglia sistematicamente i cross)

ALBIOL 5.5: E’ il meno colpevole in fase difensiva. Cerca di arginare le folate offensive del Bologna, ma predica nel deserto.

KOULIBALY 4: Fantasmi del passato. Si è rivisto il difensore svogliato, impreciso e poco concentrato dell’anno scorso.

GHOULAM 5.5: Ci mette il fisico, ma anche tanta imprecisione. Si spegne nella ripresa, dove sarebbe servita maggiormente la sua spinta.

ALLAN 5.5: Inizia bene, poi sempre peggio. Corre tanto, ma a vuoto. E non si vede quasi mai negli inserimenti.

JORGINHO 4.5: I dirimpettai del Bologna lo braccano, non riesce ad uscire dalla morsa della marcatura ad uomo. Sbaglia tantissimi passaggi.

HAMSIK 5.5: Il migliore a centrocampo. Serve tanti assist, sfruttati male dai compagni. Prova anche la conclusione personale, ma non c’è niente da fare.

CALLEJON 5: Anche lui inizia bene, anche lui si spegne alla distanza. Divora un gol che grida vendetta, sparando addosso a Mirante un pallone che chiedeva solo di essere messo dentro. (65′ MERTENS 5.5: Trova raramente lo spunto giusto)

HIGUAIN 6.5: Abulico per gran parte del match, ma è stato servito anche poco e male. Nel finale inventa la doppietta che rende meno amara la sconfitta

INSIGNE 5.5: Dribbling e tiro li prova sempre, ma anche lui con poca precisione e un pizzico di sufficienza.

 

Altre Notizie