15 49.0138 8.38624 1 1 4000 1 https://www.tifonapoli.it 300 0
theme-sticky-logo-alt
theme-logo-alt

I voti di Pedullà al calcio mercato della serie A.

0 Commenti

Fuori i voti: li aspettavate. Io li do, come faccio da una vita, e vi chiedo una cortesia: non prendiamoci troppo sul serio. E’ un gioco, non un supplizio. Divertiamoci, divertitevi. E’ stato un mercato da adrenalina purissima. E buon campionato a tutti.
BARI 5,5 – Da Giovinco a nessuno. Da Rinaudo a nessuno. La gente di Bari merita di più. La garanzia è Ventura.
BOLOGNA 6+ – Giovani di talento (Ekdal, Khrin, Meggiorini), un bel colpo a centrocampo (Perez), interessante Radovanovic. Ma voto “due” per la gestione della vicenda Colomba.
BRESCIA 6+ – Diamanti e Eder sono ottime soluzioni per accendere Caracciolo. Forse avrebbe dovuto prenderli a fine luglio per consentire a Iachini le prove tattiche.
CAGLIARI 6,5 – Manovre intelligenti, Acquafresca ha fame di riscatto. Da seguire Perico e Laner. Peccato per la vicenda Marchetti.
CATANIA 6,5 –Lo Monaco sa come agire. Già il semplice fatto di aver trattenuto Maxi Lopez è una medaglia al petto.
CESENA 5,5 – Ottima idea tenere Giaccherini, bella mossa Jimenez. Avrei fatto qualcosa in più in difesa e a centrocampo. Ma la gente di Romagna spingerà con una passione unica.
CHIEVO 6 – Al solito passo, senza svenarsi e con raziocinio.
FIORENTINA 6+ – Partiamo da un presupposto: Corvino è un eccellente direttore sportivo, a patto che abbia un minimo di tesoretto. Si è mosso con intelligenza, trattenendo i gioielli.
GENOA 7,5 – Bim, bum, bam. Mercato con i fiocchi. Il campo è un’altra cosa, ma Preziosi ha messo Gasperini nelle condizioni di stupire. Toni è out, tornerà. Centrocampo da gustare con Miguel Veloso e Zuculini. In porta una saracinesca come Eduardo. Se Kaladze ha voglia…
INTER 5 – Moratti che non batte un colpo è una notizia da urlo. L’organico resta sontuoso, ma perché non accontentare Benitez che chiedeva un rinforzo fino a poche ore dallo stop?
JUVENTUS 6 – Risicato, molto risicato. Facciamo “sei meno”. Marotta è un ottimo dirigente ma è stato condizionato dalle cessioni, troppe. Interminabile il sogno-incubo Dzeko. Un po’ goffa l’operazione Borriello, non riuscita. Avrei tenuto Diego.
LAZIO 7 – Adesso vogliono dirci che Lotito ha vissuto l’ultimo giorno di mercato a Cortina senza la tentazione di cedere Zarate. Ha resistito all’idea Tottenham, ma non raccontiamo barzellette sul fatto che gli inglesi non ci abbiano provato. Hernanes eccellente mossa, il rinnovo di Ledesma anche. Non mi convince Reja nella gestione.
LECCE 6 – Jeda e Piatti saranno due pepite. Manca il caviale, ma con Chevanton – se torna Chevanton- sarà assicurato un po’ di salmone.
MILAN 8,5 – Ibrahimovic più Robinho: brividi. Nessuna tentazione per Pato e Thiago Silva. Papastathopoulos da centrale si sbatterà. E Boateng ha tutto per il decollo. Berlusconi e Galliani come ai vecchi tempi.
NAPOLI 6 – La vicenda Quagliarella un autogol, hanno scaricato le colpe su Fabio. Rinaudo in uscita e Cribari in entrata: non capisco. Sosa buon acquisto, Cavani di più. Ma a Napoli devi portare i campioni. Domanda: quanti soldi ha speso De Laurentiis? Quelli che temono le rimostranze del patron non mi risponderanno: trema il microfono…
PALERMO 6,5 – Equilibrato, come sempre. Gli sloveni e un brasiliano dal futuro assicurato. Pinilla è da serie A, Maccarone non si discute.
PARMA 7+ – Giovinco più Candreva più Marques, fantasia al potere. Occhio a Danilo. Il rinnovo di Antonelli, un capolavoro. Gobbi sarà utile.
ROMA 7,5 – Con la forza delle idee, senza budget. Borriello è tanta roba, l’operazione relativa al ritorno di Burdisso molto chirurgica. Adriano non può essere una scommessa persa già a settembre.
SAMPDORIA 5,5 – Ha trattenuto i campioni, ok. Ma avrebbe dovuto inventarsi qualcosa prima del playoff di Champions.
UDINESE 5 – A un certo punto sembrava un grande albergo: Inler in bilico, la vicenda Di Natale, la telenovela Denis. Bocciata.
Fonte: Data sport

Indietro
Avanti