15 49.0138 8.38624 1 1 4000 1 https://www.tifonapoli.it 300 0
theme-sticky-logo-alt
theme-logo-alt

Mazzone su Lucarelli: 'A Napoli non per soldi'

0 Commenti

Carlo Mazzone, il decano degli allenatori nonche’ ex tecnico del Napoli, ha rilasciato un’intervista a “NapoliMagazine.com”.
– Il Napoli verso la sfida col Bari, vedremo all’opera i nuovi acquisti…
“Bisogna fare i complimenti alla società, al presidente in testa, a Mazzarri con i suoi consigli e a tutto lo staff che deve decidere le operazioni di mercato. Questo Napoli si sta ponendo in prospettiva e penso che il prossimo anno sarà una protagonista del campionato italiano e starà a ridosso delle prime quattro squadre”.
– Che idea si e’ fatto della cessione di Quagliarella?
“Non si sa cosa sia successo, se la sua partenza sia dipesa da un giudizio tecnico, caratteriale o disciplinare. Io sono rimasto un pò sorpreso, però probabilmente chi conosce di più le situazioni del Napoli saprà dare un giudizio più appropriato e vicino alla realtà. Credo che la sostituzone sia stata fatta con una certa logica”.
– Cosa pensa di Cavani?
“Ha una prospettiva maggiore rispetto a quanto dimostrato finora, anche se ha già fatto molto. Prevedo che possa essere una delle più grandi sorprese del campionato italiano, o comunque è quello che auguro a lui e al Napoli”.
– Un suo parere su Lucarelli…
“Non è venuto a Napoli per denaro, ma per orgoglio, perchè è un ragazzo che vive di calcio. Ancora sente dentro di sè la possibilità fisica di affrontare un test così importante come quello di Napoli”.
– L’Europa League è una nuova esperienza per il Napoli. Quante chance ha il Napoli di passare il girone?
“Do un in bocca al lupo al Napoli perchè conosco poco le squadre che affronterà e mi auguro che il Napoli riesca a fare bene e a proseguire a livello europeo”.
– Una battuta su Maradona che ha espresso il desiderio di festeggiare i suoi 50 anni a Napoli. In un calcio in cui non esistono più bandiere, dire una cosa del genere costituisce un gesto d’affetto notevole, lei cosa ne pensa?
“Maradona è l’uomo giusto, ha un valore che è immmenso, per me è stato il giocatore più bravo del mondo. Pelè gli è secondo, perchè Pelè ha giocato solamente in una situazione ambientale accomodante. Certo, pure Pelè è stato un grandissimo, ma Maradona ha girato l’Europa ed ha giocato campionati molto più difficili di quelli di Pelè, per cui per me Maradona è sempre stato il numero uno. Anche se non ce n’era bisogno, ha voluto sottolineare ancora una volta l’affetto per Napoli, perchè lui sente il richiamo di questa città e di questa gente di cui è innamorato. Mi auguro tra qualche anno di rivedere Maradona allenatore del Napoli”.
– Cassano ha dichiarato che gli farebbe piacere giocare ancora con Totti anche in un’amichevole. Lei cosa ne pensa?
“Il rapporto tra i due non è mai stato dei migliori. Probabilmente Cassano ha rivisto le sue posizioni, ha fatto un esame di coscienza sulla sua vita trascorsa e forse vuole ricompattare con Totti qualche situazione passata poco simpatica. In quest’ottica avrà mandato questo messaggio”.
– Il suo saluto ai tifosi del Napoli…
“Premetto che sono un romano romanista. Malgrado abbia fatto così poco e vi abbia conosciuto talmente poco, però vi ho apprezzato moltissimo e vi faccio il tifo. Dopo la Roma per me viene il Napoli. In bocca al lupo!”.
Fonte:

Indietro
Avanti