15 49.0138 8.38624 1 1 4000 1 https://www.tifonapoli.it 300 0
theme-sticky-logo-alt
theme-logo-alt

Napoli, giù la maschera!

0 Commenti

TUTTI PRONTI per la PRIMA (al San Paolo), lo stadio si rifà lentamente il look, ma anche il neo Napoli appena “rimodellato” da Aurelio e Bigon jr. tenta di presentarsi ai suoi esigenti e appassionati tifosi con la mente e i muscoli più tonici possibili.
Il frutto del lavoro d’estate è ancora al di là dal divenire, partenze shoc, arrivi importanti ma anche di semisconosciuti lasciano il solito punto interrogativo, la solita incognita da cui ogni supporter vorrebbe liberarsene subito, vedere cioè, vincere e giocare bene la propria squadra del cuore sin da… subito!
Insomma, è come pensare di ottenere un bacio al primo appuntamento, a meno che tu non abbia in serbo un fascino particolare, allora tutto sarà più facile. E’ questo Napoli il fascino dovrà conquistarselo, ricco di giovani talenti, con una ossatura collaudata, con l’arrivo di bomber come Cavani e l’esperto Lucarelli, un portiere giunto al massimo della maturità, ma orfano di Fabio Quagliarella, dovrà davvero metterci il massimo del cuore e della concentrazione per ottenere quello che la piazza si attende.
Già domenica l’osso duro di turno arriva puntuale, perché il Bari dello scorso anno, quello dell’inizio debordante, quello dei giovani sfacciati sembra lo stesso, se non addirittura migliorato, non fosse altro per l’anno in più di esperienza in serie A, e della convinzione del loro Mister Ventura (grande indimenticato ex) di quel Napoli lontano dai palcoscenici importanti.
In fondo il Bari il primo “botto” lo ha già fatto umiliando la Juve alla prima giornata, vedere schizzare a destra e a manca i “galletti” è stato un piacere, soprattutto se vedi che sotto c’è la Juve! Ma ora dovranno ridimensionarsi vero Walter?
Sarà una settimana campale per le coronarie del San Paolo che vedranno in pochi giorni il debutto dei loro beniamini anche in Europa League.
I nuovi arrivi, soprattutto Yebda sembra non aver mai parlato tanto in vita sua, non sta nella pelle, sembrano i soliti proclami, le solite speranze di entrare in fretta nel cuore dei tifosi azzurri, speriamo che a breve sia davvero così, perché sono stufi i tifosi di leggere ogni lunedì sui giornali specializzati, i gol e le prestazioni di ragazzi che vestono altre maglie, che sia davvero l’anno dei giovani del Napoli? Tutto lo spogliatoio ne avrebbe benefici enormi.
Lo scorso anno al San Paolo (3 a 2) fu una bellissima partita,ma non eravamo all’inizio del campionato, il Bari sembrava già in disarmo dopo una rincorsa favolosa nel girone di andata che ne fece la squadra rivelazione. Il Napoli invece era concentratissimo a raggiungere la zona Europa e lo sfizio di finire sopra la Juventus.
Ora le motivazioni sono quelle di partire col piede giusto, di arrivare alla prima in Europa con l’entusiasmo a mille ( o centomila), la curiosità di vedere in campo i fraseggi Lavezzi – Cavani, i cross al bacio e la spinta giusta di un ritrovato Dossena, l’ingresso a sorpresa di colui che secondo il mio modestissimo parere è la carta jolly del Napoli di quest’anno, ovvero Lucarelli,.
Ricordate? (mi rivolgo ai 50enni) o giù di lì di un certo Josè Altafini? Preso dalla Juve per infastidire a sorpresa le difese avversarie, nessuno lo marcava perché ormai aveva una “certa età”,ebbene, quel ragazzo attempato negli anni 70 “fece male” anche al Napoli, da qui “coreingrato”…Vi ricorda qualcosa di oggi?…mannaggia come è strano il pallone…corsi e ricorsi storici!
Fonte:tuttonapoli

Indietro
Avanti