15 49.0138 8.38624 1 1 4000 1 https://www.tifonapoli.it 300 0
theme-sticky-logo-alt
theme-logo-alt

Napule è mille culure: l&#39attesa.

0 Commenti

Qui  se non ci svegliamo prendiamo goal, ma che fanno dormono?
Questa la frase che avrò ripetuto centinaia di volte, sia sullo 0 a 0 che sull’1 a 0, una partita orrenda, irritante a tratti ho pensato di andare a dormire …. Solo la mia fede non mi ha permesso di farlo.
Durante il derby dei due vulcani si è consumata una vera e propria tragedia calcistica, dov’era l’anima del Napoli, dov’era quell’ardore, quella furia agonistica che ha sempre contraddistinto la ciurma dell’Araba Fenice? Si, perché la squadra azzurra sembra in genere, una ciurma di saraceni che si sostengono  l’un l’altro stando stretti per poi al momento giusto travolgere l’avversario con sciabola e fioretto.  Ebbene con il Catania abbiamo visto una squadra ordinata, ma non cattiva, quadrata, ma non aggressiva. In questa maledetta giornata la Fenice Azzurra non è riuscita a sorgere da quell’Etna che non ci vede vincitori da parecchio tempo.
Molti hanno giocato in nazionale e sono rientrati tardi, vero, ma non eravamo l’unica squadra, perché il mister non ha fatto giocare Yebda e Sosa? La partita ha avuto come peggiori protagonisti  Hamsik e Gargano, non i peggiori della partita, ma i peggiori visti in tre anni.
Se torniamo indietro con la memoria ricorderemo facilmente che questi due, più il Pocho,  quando ritornano dalla nazionale la partita dopo steccano, diventano spettatori non paganti della partita, perché non farli rifiatare?
Il bicchiere però è mezzo pieno, l’anno scorso, e quest’anno con il Chievo, la medesima partita l’avremmo persa, quindi il Napoli a piccoli passi sta crescendo, ma ieri abbiamo avuto la dimostrazione di quello che dicevamo la volta scorsa, lasciamo perdere lo scudetto, per ora ovviamente.
Giovedì l’Araba Fenice azzurra è  attesa da un’epica sfida contro il Liver Bird Reds, sfida che infuocherà non solo il cielo della Dea Partenope, ma anche i cuori degl’ottantamila tifosi azzurri che inciteranno la loro squadra verso un traguardo storico.
Non sottovalutiamo l’armata reds che anche se è ultima in Premier è pur sempre zeppa di campioni, da Torres a Gerrard da J.Cole a Fabio Aurelio etc… Non sfidiamo il loro orgoglio britannico, giochiamo come sappiamo fare, aggrediamoli nella loro area, non diamogli respiro facciamo in modo che non vedano l’ora che finisca la partita per uscire dall’inferno, perché giovedì il San Paolo dovrà essere avvolta da fiamme azzurre che dovranno rendere insostenibile l’ambiente agl’inglesi!!!
Dobbiamo vincere lo scontro con gl’inglesi perché se il volo del Liver Bird Reds è in fase discendente quello della nostra Araba Fenice è in fase ascendente, facciamo in modo che giovedì sia il momento in cui l’uccello mitologico spicchi il volo verso il calcio dei grandi, facendo avverare la profezia e che non sia l’inno della KOP you’ll never walk alonea suonare, ma la nostra “O’surdato nnammurat”.
O’mia Araba Fenice fa che i nostri cuori, giovedì,  si fondano all’unisono e che i loro battiti si fermino per pochi attimi, per poi riprendere a battere colmi di gioia per la tua resurrezione … tutum tutum

Indietro
Avanti