15 49.0138 8.38624 1 1 4000 1 https://www.tifonapoli.it 300 0
theme-sticky-logo-alt
theme-logo-alt

Serve equilibrio nei giudizi

2 Commenti

Il Napoli dopo la sconfitta interna contro il Milan, riprende la sua marcia espugnando non senza soffrire il Rigamonti di Brescia. Sicuramente anche alla luce degli ultimi risultati, si vede chiaramente che il Napoli gioca meglio fuori casa dove ha raccolto 11 punti in 5 partite frutto di 3 vittorie e due pareggi, mentre in casa la squadra azzurra non riesce ad esprimere tutto il suo potenziale sia perchè parecchie squadre vengono a chiudersi e anche perchè sembra che ci sia un blocco psicologico dei giocatori azzurri verso lo stadio san paolo. Il San Paolo è stato sopratutto nella gestione Reja un fortino quasi inespugnabile,è vero anche che con Mazzarri si gioca meglio in trasferta , ma bisogna incominciare di nuovo a fare punti in casa già da domenica contro il Parma. Un altro fatto che è frequente nella piazza partenopea è l’eccessivo entusiasmo per una vittoria e le eccessive critiche per una sconfitta. Coloro che non fanno critiche costruttive ma pensavano solo a creare malumori ad ogni sconfitta ci ricordano che la società ha sbagliato la campagna acquisti, che alcuni giocatori non sono da Napoli, che mister Mazzarri non è in grado di allenare il Napoli e poi dopo una vittoria con toni trionfalistici si parla di scudetto. Bisogna essere più equilibrati dopo ogni risultati positivo o negativo che sia e non bisogna caricare di eccessive pressioni questa squadra e lasciar lavorare mister Mazzarri perchè possa raggiungere un obiettivo prestigioso come il quarto posto . Naturalmente a gennaio l’organico del Napoli dovrà essere rinforzato per la cavalcata del girone di ritorno in alcuni settori dove sta venendo a mancare qualche giocatore, un uomo per reparto e la squadra sarebbe completa, un difensore che sappia giocare anche da centrale, un centrocampista da affiancare a Pazienza, Gargano e Yebda ed un attaccante vista la sola presenza di Dumitru come attaccante e Lucarelli che ritorna da un grave infortunio…questi sono alcuni accorgimenti per fare quello piccolo salto di qualità che manca per raggiungere la qualificazione alla coppa più ambita.
LUIGI CONTENTE

Indietro
Avanti