15 49.0138 8.38624 1 1 4000 1 https://www.tifonapoli.it 300 0
theme-sticky-logo-alt
theme-logo-alt

Correva l&#39anno 1974/75

0 Commenti

Wikinapoli è un progetto nato per contenere tutte le informazioni riguardanti in Calcio Napoli, tutti i tifosi e i simpatizzanti sono invitati a partecipare alla community e creare il più grande portale sulle notizie e la storia del Napoli. Dalla collaborazione tra Wikinapoli e tifonapoli.com nasce la nuova rubrica “Correva l’anno” per descrivere le stagioni più emozionanti della nostra squadra del cuore.

Josè “core ‘ngrato”

La stagione cominciò il 6 ottobre e vide da subito un campionato equilibrato deciso nelle ultime giornate. La Lazio, campione in carica, fu una delle protagoniste nelle prime fasi del girone d’andata insieme alle due milanesi, alla Juventus e alle “piccole” Napoli e Fiorentina (poi vincitrice quest’ultima della coppa Italia). Dopo il girone di andata sono i bianconeri, però, a tentare la fuga, aiutati dal fallimento delle milanesi, gli acquisti di Cerilli dell’Inter e di Carresi per il Milan non si rivelarono all’altezza della situazione, e la Lazio fu fortemente condizionata dal tragico male che colpì l’allenatore dello scudetto Tommaso Maestrelli. Solo il Napoli, allenato da Vinicio, riuscì a tenere testa alla vecchia signora restando incollati a due punti fino allo scontro diretto a Torino il 6 aprile del 1975. Fu una partita equilibrata decisa proprio allo scadere dal grande ex Josè Altafini. Fu 2 a 1 per la Juve e Altafini si meritò il soprannome di core ‘ngrato da parte dei tifosi partenopei, sentiti traditi dal loro beniamino. La Juve riuscì ad amministrare il vantaggio e a nulla valse lo stop subito a Firenze (4-1) vincendo il 16 scudetto bianconero. Il capocannoniere fu, per la seconda volta, Paolo Pulici, goleador di un Torino che stava per esplodere. Il Napoli “alla olandese” di Juliano espresse il più bel gioco e segnò più reti di tutte (ben 50 gol all’attivo): primato che però non gli consentì di vincere il titolo. I migliori realizzatori azzurri furono Sergio Clerici (14 reti), Giorgio Braglia (12) e Giuseppe Massa (9). Quell’anno il Napoli partecipò alla Coppa UEFA arrivando agli ottavi di finale. Eliminò ai trentaduesimi gli ungheresi del Videnton, 2-0 in casa e 1-1 in trasferta, e agli ottavi i portoghesi del Porto vincendo entrambe le partite 1-0. Fu eliminato agli ottavi dai cechi del Baník Ostrava perdendo 2-0 e pareggiando in casa 1-1. Quell’anno era presidente Corrado Ferlaiono (terza stagione) e il capitano era il mitico Giuseppe Bruscolotti.
Altre notizie su: wikinapoli.it “correva l’anno”

Indietro
Avanti