15 49.0138 8.38624 1 1 4000 1 https://www.tifonapoli.it 300 0
theme-sticky-logo-alt
theme-logo-alt

Napoli-Bologna: Le pagelle di Fabio Baratto

0 Commenti

DE SANCTIS: 6 – Impegnato in una sola circostanza, risponde presente! Nulla può in occasione della rete felsinea
SANTACROCE: 6 – Sempre attento, sta acquisendo una discreta condizione. Minutaggio che gli darà fiducia.
CAMPAGNARO: 7  – Un autentico mastino! Dalle sue parti non si passa; determinante in occasione del raddoppio
CANNAVARO: 6 – Un infortunio muscolare lo mette fuori causa. Fino a quel momento prestazione senza sbavature.
CRIBARI: 6 – Entra a freddo. Giocatore d’ordine, sempre efficace negli interventi, non si perde mai in inutili fronzoli
DOSSENA: 5,5 – Appare in ritardo di condizione; spinge poco e si perde Meggiorini in occasione del goal.
PAZIENZA: 6 – Senza infamia e senza lode. Non fa niente di sbagliato, ma neppure nulla di evidentemente positivo. Insomma, svolge il compitino.
GARGANO – 6 Come per Pazienza, ma con un grinta.
MAGGIO : 6 – In due minuti fa più di quanto abbia fatto in tutto il campionato e per questo merita la sufficienza, anche perchè nei restanti 88 minuti, francamente, si vede ben poco. Le polemiche se le può risparmiare, soprattutto quando le critiche sono giuste.
HAMSIK: 7 – Tocca due volte la palla, diventano due goal; Mida’s touch, bentornato!
SOSA: 6 – Decisamente in crescita; favorito dai ritmi lenti della ripresa. Pregievoli un paio di spunti in cui da un saggio della sua classe e della ottima visione di gioco. L’azione del 4-1 dovrebbe essere insegnata ai bambini a scuola calcio!
CAVANI: 6,5 – Mi chiedo quanti polmoni abbia! Non sembra accusare mai la stanchezza, nonostante i voli transoceanici. Beata gioventù!
MAIELLO: 6 – Tanta grinta e minutaggio che serve a crescere.
LAVEZZI: 7 – Nel primo tempo è imprendibile, una furia. Nell’intervallo la difesa del Bologna avrà avuto bisogno di qualcosa per l’emicrania. Nella ripresa cala i ritmi e fa bene, in vista dei prossimi impegni. In ogni caso, nelle occasioni del Napoli c’è sempre il suo zampino.
MAZZARRI: 6,5 Il match si mette subito in discesa, ma lui ha il merito di non far rilassare la squadra. Ottima la gestione dei campi. Fino a Natale, il Napoli è atteso da un autentico tour de force, percui è necessario centellinare le energie.

Indietro
Avanti