15 49.0138 8.38624 1 1 4000 1 https://www.tifonapoli.it 300 0
theme-sticky-logo-alt
theme-logo-alt

Scopriamo l&#39Udinese

0 Commenti

La vittoria per 4-1 contro il Bologna ha riscaldato il cuore dei tifosi partenopei e confermato un terzo posto fino a questo momento ampiamente meritato,ora però bisogna pensare alla gara di domenica contro l’Udinese,che è uno degli avversari più ostici da incontrare.
Le caratteristiche dei friulani,consistono nella rapidità dei suoi attaccanti e in un centrocampo,molto fisico e tecnico al tempo stesso e ci vorrà molta resistenza negli interi novanta minuti per uscirne con un buon risultato.
I giocatori più pericolosi dell’Udinese sono:Antonio Di Natale capocannoniere dello scorso campionato e pericoloso nelle conclusioni sia dentro che fuori area,Antonio Floro Flores attaccante molto fisico e che sa giocare tra linee,Alexis Sanchez,brevilineo e insidioso nelle incorsuoni sugli esterni e Denis che da ex ci terrebbe a far bene contro il Napoli.
Anche il centrocampo dei bianconeri è disposto di giocatori di buon livello con Inler che sa dettare bene i ritmi di gioco e Asamoah che col suo fisico non è semplice passare,però il Napoli dovrà saper anticipare gli avversari,col pressing e ripartire in gran velocità.
Per certi versi l’Udinese ha le stesse caratteristiche della Sampdoria,per qualità e quantità e ci vorrà un Napoli perfetto per sorprenderli in tutto e per tutto.
Le caratteristiche del Napoli,ed è la storia nelle sfide precedenti a dimostrarlo,sono ancora più micidiali degli uomini di Guidolin,visto che Lavezzi è il giocatore che la difesa friuliana ha sempre soffero e guardacaso l’anno scorso è mancato proprio l’argentino e gli azzurri persero l’unica sfida nei tre anni precednti.
Oltre al Pocho il Napoli ha le armi per far bene con chiunque avversario,lo si è visto nella gara di domenica sera,che se gira la squadra le partite vanno sempre in discesa e ne guadagna lo spettacolo.
Le parole di De Laurentiis nel dopo gara sul mercato fanno ben sperare per la tifoseria partenopea per rimanere sempre in vetta e dare ancora più filo da torcere alle grandi del campionato.
Alessandro Sacco

Indietro
Avanti