15 49.0138 8.38624 1 1 4000 1 https://www.tifonapoli.it 300 0
theme-sticky-logo-alt
theme-logo-alt

Palermo-Roma 3-1 – Napoli sempre al terzo posto

0 Commenti

PALERMO, 28 novembre – Roma da incubo, Palermo da sogno. In una gara che prometteva grandi duelli e sfide per palati fini, Pastore e compagni surclassano l’irriconoscibile squadra di Ranieri con un 3-1 che va anche stretto ai rosanero. Al di là del risultato (in gol Miccoli, Ilicic, Nocerino e Totti), dopo un primo tempo equilibrato i giallorossi sono crollati improvvisamente lasciando il passo agli scatenati siciliani che ora si trovano a -1 dalla zona Champions League. La Roma, invece, vede interrompersi la striscia positiva che durava da 8 gare (6 vittorie e 2 pareggi tra campionato e coppa).
SBLOCCA MICCOLI – La gara è veloce e avvincente fin dai primi minuti. Rispetto alla superba rimonta di Champions contro il Bayern, Ranieri cambia quattro undicesimi della formazione titolare: dentro Juan, Simplicio, Pizarro e Totti. Fuori Burdisso, Greco, Brighi e Vucinic. I giallorossi, aggressivi ma poco lucidi, peccano di precisione nella manovra e regalano ampi spazi alle rapidissime ripartenze rosanero. Rossi, infatti, punta tutto sulle doti tecniche di Pastore, Ilicic e Miccoli. Proprio quest’ultimo approfitta al 20′ di uno svarione difensivo e, lasciato solo in area, batte Julio Sergio sul primo palo con un preciso sinistro. Il Palermo prende coraggio e spinge, la Roma sbanda ma con il passare dei minuti riesce a ricompattarsi. Ci provano in ordine Borriello, Menez, Totti e Pizarro, ma la mira è imprecisa.
CROLLO ROMA – Nella ripresa (al 1′ Goian prende il posto di Munoz) la Roma si spegne e il Palermo si scatena. Al 5′ Pastore spreca a tu per tu con Julio Sergio, che poco dopo esce chiudendo bene su Miccoli. Al 16′ radoppia Ilicic su prefetto contropiede e 4′ dopo Nocerino firma il 3-0 sull’ennesimo svarione difensivo dei giallorossi. Gli ingressi di Julio Baptista e Cicinho non cambiano l’inerzia della gara. In pieno recupero Totti fissa il punteggio sul 3-1. Al Barbera c’è festa solo per il Palermo.
Fonte: Corrieredellosport

Indietro
Avanti