15 49.0138 8.38624 1 1 4000 1 https://www.tifonapoli.it 300 0
theme-sticky-logo-alt
theme-logo-alt

Pastore: A Palermo posso uscire di casa, non come a Napoli…

4 Commenti

PALERMO – Javier Pastore riceve un bel regalo dal suo paese natale: il celebre mensile sportivo «El Grafico» di Buenos Aires gli ha dedicato una copertina. È la prima volta in 91 anni di storia della rivista (fondata il 30 maggio 1919 da Constancio Vigil) che un giocatore del Palermo conquista la copertina. Il titolo presenta il giocatore rosanero come «El socio perfecto» di Lionel Messi. Ma Pastore sul paragone ironizza: «Uno come lui si vede una volta ogni 30 anni. Siamo simili fuori dal campo: tranquilli, un po’ timidi, ma posso dire con orgoglio che non ho perso nessuna partita di Playstation contro lui».
L’INTERVISTA – La rivista ha dedicato una lunga intervista al Flaco, che non ha mancato anche «fuori casa» di elogiare la Sicilia e la sua squadra ribadendo la volontà di restare anche il prossimo anno in maglia rosanero: «A Palermo ho trovato una dirigenza e dei compagni che mi hanno aiutato tantissimo. Ho imparato molto con Delio Rossi. Finito l’allenamento restava un’ora con me per lavorare. Mi ha insegnato a trovare meglio gli spazi, per tornare ad aiutare al centrocampo senza stancarmi. L’anno prossimo? Mi vedo sempre col Palermo».
L’AFFETTO DEI SICILIANI – Insomma Pastore a Palermo si sente ben accolto e in piena sintonia con i suoi compagni e con i tifosi, così racconta a «El Grafico»: «A Palermo posso uscire di casa, non è come a Napoli per Lavezzi. La gente è calda il giusto: ti chiedono una foto, un autografo. Poi ogni volta che vengo premiato come migliore in campo, un signore che ha un bar mi manda 25 chili di caffè e arrivano frutta e dolci, per fortuna non ingrasso».
Fonte: Corriere del Mezzogiorno

Indietro
Avanti