15 49.0138 8.38624 1 1 4000 1 https://www.tifonapoli.it 300 0
theme-sticky-logo-alt
theme-logo-alt

Il Mazzarri Lab: crederci fino al 95° minuto.

0 Commenti

Dopo Cagliari ecco che si rivince all’ultimo secondo di gara. Che dire … un po’ di buona sorte non guasta, nonstante il gufo Quagliarella. Il primo juventino-napoletano “tifoso” degli azzurri, boh!! Nessun tifoso si augura che la propria squadra pareggi una partita ancor prima di giocarla,quindi, caro Fabio smettila con questa ipocrisia, diciamo che al massimo sei un simpatizzante degli azzurri .. . dai!! A me quasi quasi manco la sfogliatella mi piace più. Ti abbiamo sostituito con un solo calciatore, un uruguaiano di nome Cavani, il quale in campo fa il bomber,il centravanti,il rifinitore,l’ala destra,l’ala sinistra,il guastatore di centrocampo, il centrocampista,il mediano,lo stopper,il terzino, il marcatore … insomma un grandissimo, un calciatore moderno. Il primo calciatore al mondo che grazie alla sua forza fisica riduce un campo di calcio a un campo di calcetto, una forza della natura. Questo calciatore è un esempio per classe espressa,disciplina e affidamento tattico. Aggiungerei un aspetto importante, forse il più importante … non lo conosco personalmente, ma traspare che è una persona e un calciatore di grande umiltà.
Con Mazzarri alla guida il Napoli, in un anno, ha segnato nell’ultimo quarto d’ora più di venti gol. Il motto è mollare mai. I meriti dell’allenatore sono chiari.
In questa notte pazza e magica del Napoli è sempre Hamsik a non irrompere con la sua forza e determinazione ,a parte il passaggio filtrante per Cavani nell’azione del gol, resta un giocatore in ombra. Probabilmente non è solo colpa sua diretta. Non sono un medico, ma sono un osservatore attento e penso che Marek abbia un fisico particolare. E’ da quasi due anni che altalena le sue prestazioni. La classe è sua probabilmente è frenato da qualcosa di oscuro ma non di irrisolvibile. Non a caso ho esordito su Tifonapoli.com con un pezzo che si intitolava “ Il Mazzarri Lab, aspettando il Napoli Lab”. La mia idea su ciò è che un atleta professionista moderno debba essere seguito da uno staff medico scientifico-avveniristico, con attrezzature e test personalizzati per correggere eventuali deficit di postura e muscolari. Penso che il Milan Lab abbia i propri meriti per il lavoro svolto sui propri calciatori in tutti questi anni e per i risultati conseguiti in questa direzione, perché non seguire questo esempio?
Sabato c’è il Genoa. Non ho ancora dimenticato il clima poco gemellato,purtroppo, del Marassi che si respirò nella partita dell’anno scorso .Gli azzurri dovranno assolutamente continuare con questa grinta e determinazione. E’ un altro campo a noi ostico,da sfatare e conquistare a tutti i costi con un’altra bandierina azzurra, tipo come al monopoli. Noi tifosi siamo insaziabili,siamo a dieta da 20 anni e anche perchè la prima in classifica è a soli sei punti!!
Piermario Ferrandino

Indietro
Avanti