15 49.0138 8.38624 1 1 4000 1 https://www.tifonapoli.it 300 0
theme-sticky-logo-alt
theme-logo-alt

Pedullà: Per lo scudetto: Attenti al Napoli

0 Commenti

Il noto commentatore di calciomercato Alfredo Pedullà parla della possibilità che il Napoli entri in zona scudetto. ecco quanto riportato da tifonapoli.com :”Mi ha colpito una frase di Allegri: “Attenti al Napoli”. Mi ha colpito soprattutto il Napoli di Genova: prova di forza. Una squadra che ha dimenticato l’assenza di Lavezzi, non l’ultimo della compagnia, e che ha giocato un primo tempo eccellente, assatanata e pronta a colpire negli spazi. La mano di Mazzarri che resta un interprete importante quando non si lamenta con gli arbitri e non piange dopo una sconfitta. Se Mazzarri fuori dal campo fosse il 50 per cento dell’allenatore che trasmette adrenalina e convinzione, non si attirerebbe le antipatie di molti suoi colleghi. Perché il Napoli è spesso una delizia per gli occhi, una gioia assoluta. Interpretazione perfetta, senza sconti, la sofferenza ben gestita nella ripresa, la convinzione di chi ha ormai memorizzato qualsiasi meccanismo nei dettagli. Dopo una notte così, Napolè. Dopo una notte così, soprattutto, sarebbe assurdo fare calcoli. Il Napoli può addirittura pensare, in un campionato atipico, alla zona scudetto? Lo è già, in zona scudetto. Può addirittura pensare a quel triangolino? Allegri ha detto “attenti al Napoli”, lo avrà fatto per distogliere l’attenzione dal suo Milan, oppure chissà per quale motivo. Io credo invece che il Napoli in grado di sbancare anche Marassi non debba porsi limiti, non avrebbe senso. Giochi con questa capacità di risolvere qualsiasi problema. Lotti novantacinque minuti su novantacinque. Imponga la qualità persino quando non c’è Lavezzi. Domanda: ma Hamsik non era cotto? No, Hamsik ha cotto il Genoa alla brace e avrei voluto vedere Mazzarri se gli avessero fischiato una punizione contro (dubbia) e se da quella punizione fosse scaturita la svolta. Hamsik, dicevo. Gli rimproveravano un’apatia, quasi una scarsa convinzione, come se qualcuno o qualcosa l’avesse distratto. Hamsik fino in cielo per il settimo sigillo. Hamsik, dopo Maggio, quasi massacrato da certa critica: evidentemente porta bene puntare l’indice, scatta la reazione. Quando a fine agosto mi chiesero un voto al mercato del Napoli dissi “sei”. E non mi pento. Dopo aver spiegato che il voto è al mercato e non all’organico (qualcuno non l’ha capito), adesso prendo tempo se mi chiedono lumi sulle operazioni di gennaio. Aspettiamo la Steaua e il possibile-probabile passaggio del turno in Europa League. Poi ci divertiremo, toccheremo tutti i discorsi. Senza limiti, come deve essere il Napoli attuale”.
Fonte: Datasport.it

Indietro
Avanti