15 49.0138 8.38624 1 1 4000 1 https://www.tifonapoli.it 300 0
theme-sticky-logo-alt
theme-logo-alt

Lucarelli, calvario finito. E Hamsik suona la carica

0 Commenti

NAPOLI, 23 dicembre – Novanta giorni: un inferno. Eppure è il nulla. Novanta giorni dopo, le luci soffuse di Villa Stuart restano un graffio sui muscoli di nuovo tonici, sulle previsioni pessimistiche: ‘E’ c’era chi diceva che non sarei più tornato a giocare’ . Incredibile, però, vero: novanta giorni dopo, riecco a voi Cristiano Lucarelli, con il crociato anteriore del ginocchio sinistro risistemato e dentro la voglia matta di assaporare di nuovo il clima partita. ‘Io sono pronto, mi sento bene’. Novanta giorni dall’intervento del professor Mariani, poi i sacrifici per la rieducazione, il tour tra Cerreto Sannita e Castelvolturno per essere sostenuto da Alfonso De Nicola al mattino e da Rosario D’Onofrio al pomeriggio, i trentacinque anni festeggiati (?) con il broncio, però con l’adrenalina che l’ha spinto sino alla prima convocazione con il Lecce, a un pomeriggio per cuori forti a scalciare il vento, in tribuna. ‘Non vedo l’ora di rendermi utile a questa squadra e dare anche il mio contributo a questa stagione starordinaria allestita dai miei compagni’ . Anno nuovo, Lucarelli freschissimo: il vecchio che avanza, insomma.
HAMSIK – E’ festa, in Slovacchia; e anche in Uruguay: Miska Hamsik e Walter Gargano oggi sposi e Marek Hamsik, che alla cerimonia di sua sorella e del suo compagno di squadra fa da testimone, ci arriva dopo aver salutato attraverso il proprio sito il suo personalissimo 2010: ‘Un anno eccellente, eccezionale: sesti con il Napoli, con la Nazionale abbiamo superato il primo turno dei Mondiali; ora sono qui, in corsa con la mia squadra per lo scudetto, per la Europa League. Cosa possiamo fare? Vedremo, inutile sbilanciarsi: ma essere lì è bello. Noi ce la giocheremo sempre, come abbiamo fatto fino ad oggi’. Corriere dello Sport.

Indietro
Avanti