15 49.0138 8.38624 1 1 4000 1 https://www.tifonapoli.it 300 0
theme-sticky-logo-alt
theme-logo-alt

Inter-Napoli 3-1: Le pagelle di Raffaele Auriemma

4 Commenti

Il migliore: MICHELE PAZIENZA – 6 –  Alla fine fine ti accorgi che il migliore in campo è quello che non ti aspetti. Copre bene Stankovic, non gli permette di assecondare il duo d’attacco Milito-Pandev e poi trova l’inserimento giusto per il colpo del pari.
L’allenatore: WALTER MAZZARRI – 5,5 – La partita l’aveva preparata bene come le altre. Anzi, l’illusione di avere una squadra determinata a San Siro, lo aveva anche portato a fare dichiarazioni roboanti di mercoledì mattina. Il primo ad essere deluso è proprio lui.
L’arbitro: ROCCHI DI FIRENZE  – 6 – Tiene bene il campo nel primo temo, quando la gara è ancora in bilico, poi nella ripresa gli riesce tutto bene per la grande differenza di valori. Buono l’impiego dei cartellini, positiva anche la collaborazione con i suoi assistenti di linea.
MORGAN DE SANCTIS – 5 – Stavolta miracoli non ne ha fatti. Forse avrebbe dovuto provare l’uscita sull’incornata di Cambiasso per il 2-1 neroazzurro.
HUGO CAMPAGNARO – 5,5 –  E’ l’unico che sfoggia sempre la massima applicazione. Non  disdegna mai il contrasto e, almeno, ha il merito di impedire a Milito di andare al bersaglio.
PAOLO CANNAVARO – 5 –  Con la testa tra le nuvole. Al 3′ osserva ciò che accade accanto a lui, senza intervenire per impedire il tiro di Thiago Motta. Peggio ancora sul colpo di testa di Cambiasso.
SALVATORE ARONICA – 5,5  –  Si “palleggia” tra Pandev e Stankovic, quando il serbo si propone per la conclusione. Nel finale prova anche a dare sostegno all’attacco.
CHRISTIAN MAGGIO – 5 – Comincia malissimo, “perdendo” Thiago Motta nel momento del tiro verso la porta azzurra.  Sbaglia anche un gol clamoroso quando il risultato era ancora sull’1-1.
WALTER GARGANO –  4,5 – Probabilemte la peggiore prestazione dell’uruguaiano. Fa bene Mazzarri a tirarlo fuori.
ANDREA DOSSENA – 4,5 – Parte bene, pressando Maicon sempre molto “alto”; trova anche una conclusione vincente (annullata per fuorigioco), poi si intimidisce.
MAREK HAMSIK – 5  –  Costante il suo calo soprattutto in trasferta. Lì dove si intimidisce e tira dietro la gamba. Come quando non trova il coraggio di entrare su Lucio.
EZEQUIEL LAVEZZI – 5 –  Ha fatto di tutto per esserci contro l’Inter, dopo un mese di stop per l’infortunio alla caviglia, ma ha solo confermato che Mazzarri aveva ragione.
EDINSON CAVANI – 5 –  Probabilemente è stata la peggiore prestazione del Matador. Disorientato, raramente è riuscito a smarcarsi dall’avversario e a liberarsi per il tiro.
HASSAN YEBDA  – 5,5 –  Entra in campo troppo tardi. Mazzarri lo lancia nella mischia al posto di Gargano e prende le redini del centrocampo. Sarebbe stato meglio schierarlo dal primo minuto.
J. CAMILO ZUNIGA – 5 –  Prende il posto di Dossena a sinistra, per provare a frenare Maicon. Ci prova, va anche alla conclusione un paio di volte.

Indietro
Avanti