15 49.0138 8.38624 1 1 4000 1 https://www.tifonapoli.it 300 0
theme-sticky-logo-alt
theme-logo-alt

Fassone: Vogliamo diventare come il Barcellona

0 Commenti

Il DG del Napoli, Fassone, ha rilasciato alcune interessanti dichiarazioni alla trasmissione odierna di Radio Marte. Eccon quanto evidenziato da Tifonapoli.com:
“Credo che la strada tracciata dal presidente sia quella giusta, oggi le scelte coraggiose fatte dal Napoli sembrano darci ragione. Il dato degli investimenti è un dato importante e la dice lunga sulla filosofia del Presidente. L’inchiesta della GdS mostra come le spese fatte sono state fondamentali per figurare bene in serie A. Tutto ciò è avvenuto con un bilancio in equilibrio. Abbiamo dei bilanci puliti. Un merito va dato anche a chi ha lavorato bene negli anni scorsi. L’inchiesta conferma anche i giocatori di qualità in Napoli non li vende. Abbiamo avuto un’attenzione particolare al monte ingaggi, abbiamo giocatori di qualità che hanno accettato le regole della società. In particolare abbiamo un monte ingaggi che corrisponde ad 1/3 delle entrate ed è molto sotto a quello previsto da Platini. Sul Fair Play finanziario noi partiamo in vantaggio grazie ai nostri equilibri economici e finanziari.
Credo che il futuro che ci aspetta è sereno sia economicamente sia come squadra ed anche per i successi. Vorremmo migliorare il San Paolo, ci dà introiti incredibili, oltretutto vedere uno stadio pieno come con la Juventus suscita piacere e attenzione nelle televisioni, ciò ci da una dimensione internazionale, solo le milanesi sono capaci di avere una media di spettatori come la nostra.
In più delle milanesi e della Juve noi abbiamo una qualità della tifoseria manifestata dalla passione che hanno per la squadra, basti osservare come il valore dei prodotti del Napoli è doppio di quello della Juventus.
I calendari vanno armonizzati come dice Platini anche perchè non è possibile che, come accadrà quest’anno, mentre le nostre squadre saranno in ritiro si giocherà la Coppa America, lasciandoci praticamente senza giocatori.
Il nostro esempio è il Barcellona, abbiamo un settore giovanile complesso, vogliamo concentrare le squadre in un unico polo, la primavera è migliorata tantissimo. Puntiamo ad avvicinarci al Barcellona.
San Paolo: non modificheremo rapidamente il San Paolo, dipende anche dalla politica, e tra qualche mese si vota a Napoli. Se entra in vigore la nuova legge allora si velocizzerà tutto. Vogliamo migliorare il San Paolo per rendere lo Stadio un luogo sempre più confortevole.”

Indietro
Avanti