15 49.0138 8.38624 1 1 4000 1 https://www.tifonapoli.it 300 0
theme-sticky-logo-alt
theme-logo-alt

Forgione: Napoli giustamente sanzionato per lancio di petardi. Ma per i cori razzisti di Milano neanche un euro di multa!

0 Commenti

20.000 euro di sanzione comminati dal Giudice Sportivo Tosel al Napoli “per avere suoi sostenitori, prima dell’inizio e nel corso della gara, nel proprio settore, fatto esplodere numerosi petardi e acceso innumerevoli bengala e fumogeni; per avere inoltre, al 15° del secondo tempo, lanciato quattro petardi nel settore presidiato dagli stewards, tentando di superare la rete divisoria con il settore dei tifosi ospiti”.
6.000 euro inflitti anche alla Juventus “per avere suoi sostenitori, prima dell’inizio della gara, nel proprio settore, acceso tre bengala e per avere inoltre, verso il 15° del secondo tempo, divelto alcuni seggiolini.
Sanzioni sacrosante, soprattutto per quel che riguarda il lancio dei petardi da parte dei tifosi napoletani nel settore ospiti e per gli atti di vandalismo degli juventini. Ma non si riesce ancora a capire per quale oscuro motivo non sia stata sanzionata l’Inter per i cori razzisti dei suoi sostenitori durante Inter-Napoli, più volte ammoniti dallo speaker del “Meazza”. Per la società di Moratti niente sospensione della gara e neanche un euro di sanzione, come se nulla fosse accaduto. Nessuno ha sentito, non l’arbitro, non Abete, non Tosel.
Ricordo che per i “buuu” razzisti rivolti dai cagliaritani all’interista Eto’o, Tosel comminò un’ammenda di 25.000 euro al Cagliari. E che per quelli a Zuniga dei bresciani la sanzione fu di 10.000 euro. Se tanto mi da tanto, non ci sono più dubbi: il razzismo in Italia è codificato solo come avversione etnica alle persone di colore. Alle altre etnie si può urlare di tutto.
Angelo Forgione
Movimento V.A.N.T.O. (Valorizzazione Autentica Napoletanità a Tutela dell’Orgoglio)

Indietro
Avanti