15 49.0138 8.38624 1 1 4000 1 https://www.tifonapoli.it 300 0
theme-sticky-logo-alt
theme-logo-alt

"Contro Corrente": Sotto coi nerazzurri

0 Commenti

Ora si fa sul serio. Conquistata, meritatamente, la qualificazione ai quarti, il Napoli si prepara a vivere un’altra serata magica, quella che porrà di fronte agli azzurri i pluricampioni dell’Inter, mercoledì prossimo, in un San Paolo che si preannuncia stracolmo.
Era necessario vincere, giocando un buon calcio e nonostante Mazzarri abbia dato ampio spazio alle seconde linee, soprattutto nella prima mezz’ora gli azzurri hanno sciorinato un gran bel gioco, schiacciando i felsinei nella propria area e portandosi avanti di due gol dopo appena 24 minuti.
Nel secondo tempo, i partenopei hanno abbassato i ritmi, e nonostante un rigore guadagnato e trasformato da Meggiorini abbia permesso al Bologna di tornare in partita, il Napoli ha tenuto bene il campo, staccando così il biglietto per i quarti di finale.
Importanti indicazioni, sul piano del gioco ma anche su quello del mercato, sono emerse dal campo: Yebda, con la sua grande fisicità ha preso per mano il centrocampo azzurro, dimostrando grande attaccamento alla maglia e al gruppo, nel momento in cui ha dedicato la sua rete a Gianluca Grava. Un acquisto di spessore, che verrà sicuramente riscattato a Giugno. Prestazione positiva anche quella di Blasi, che, seppur pronto a partire, ha profuso il massimo impegno con la sua solita vena da combattente espressa in campo. Sulla stessa lunghezza d’onda anche Juan Camilo Zuniga, ma soprattutto Fabiano Santacroce, da tutti additato come probabile partente, che però, in virtù del ko di Grava, potrebbe invece restare in azzurro e giocarsi così le sue chances con Mazzarri. Sottotono, e duole ammetterlo, el principito Sosa che, come contro la Fiorentina, è partito bene anche contro i felsinei, salvo poi eclissarsi nel corso della ripresa. L’argentino, in virtù di una normativa Fifa, resterà sicuramente fino a Giugno in azzurro ma non è da escludere che Bigon si muova anche sul fronte offensivo in questa finestra di mercato.
Unica nota stonata della serata, l’infortunio capitato a Vitale, per il quale è previsto uno stop di almeno un mese per aver rimediato una distorsione alla caviglia. Per un infortunato che arriva, ce n’è un altro che invece è tornato alla ribalta. Dopo il rodaggio con la primavera, Cristiano Lucarelli è finalmente tornato in campo. Quattro mesi dopo, il numero 99 azzurro ha calcato nuovamente il manto erboso del San Paolo, seppur per pochi minuti. Un rientro importante per Mazzarri che potrà contare su una punta d’esperienza da affiancare, in corso d’opera, al tridente delle meraviglie.
Archiviato l’ottavo di finale, gli azzurri si rituffano nel campionato. Domenica la banda Mazzarri farà tappa al San Nicola, contro un Bari, fanalino di coda, alla disperata ricerca di punti per riaprire la corsa salvezza. Dopo il pari, inaspettato, con la Fiorentina per i partenopei non c’è altro risultato che la vittoria, per poi dedicarsi, anima e corpo, al quarto di finale di coppa contro l’Inter: un altro appuntamento con la storia, da scrivere, rigorosamente, a forti tinte azzurre.
Francesco Auricchio

Indietro
Avanti