15 49.0138 8.38624 1 1 4000 1 https://www.tifonapoli.it 300 0
theme-sticky-logo-alt
theme-logo-alt

"Tutti in Campo": Napoli-Sampdoria

0 Commenti

Dopo la delusione, per il Napoli c’è subito l’occasione per un pronto riscatto. Al San Paolo arriva la Samp di Mimmo Di Carlo, rivoluzionata in questa sessione di mercato invernale soprattutto nel reparto offensivo, dove i doriani hanno tristemente salutano prima Cassano e poi Pazzini. Un ridimensionamento in casa blucerchiata che la dice lunga sul momento attraversato dal club ligure, relativo anche a quelli che potrebbero essere gli obiettivi futuri in chiave campionato.
Un’occasione ghiotta quindi per gli azzurri per riprendere il cammino trionfale in campionato, per continuare a tallonare il Milan capolista e per chiudere in bellezza un Gennaio comunque intriso di gustose soddisfazioni.
Rispetto agli undici schierati con l’Inter, Mazzarri potrebbe apportare qualche variazione. Il reparto difensivo non si tocca: davanti a De Sanctis solito trio composto da Campagnaro, Cannavaro ed Aronica. A centrocampo, salgono le quotazioni di Yebda che potrebbe far coppia con Pazienza, permettendo a Gargano di rifiatare dopo la parentesi in coppa. A destra, inamovibile Maggio mentre, sulla corsia mancina altro ballottaggio tra Dossena e Zuniga, con il colombiano favorito sull’ex Liverpool anche in virtù delle due ottime uscite contro Bari ed Inter. In avanti, preoccupano lievemente le condizioni di Lavezzi, febbricitante, che se non dovesse farcela potrebbe lasciare il posto a Sosa, pronto a completare il tridente con Hamsik e Cavani.
Tante defezioni anche per la Samp, che scenderà in campo con il solito 4-4-2. Davanti a Curci, difesa inedita formata da Volta e Accardi al centro, con Zauri e Ziegler sugli esterni. A centrocampo, Palombo e Poli saranno i centrali, con Guberti e Koman sulle fasce. In avanti il tandem Maccarone-Macheda.
Le motivazioni, in questa parte di stagione, possono fare differenza, spostare l’ago della bilancia per far sì che questo Napoli possa proseguire in questo straordinario momento. La splendida sinergia instauratasi tra società e giocatori lascia ben sperare, e allora, seppur affaticati, è facile aspettarsi un Napoli arrembante nella prima frazione, alla ricerca dei guizzi giusti per chiudere anzitempo la partita. Con il tipo di gioco impostato dalla Samp, per avere il predominio del campo sarà fondamentale avere la meglio sulle fasce. Maggio e Zuniga, insieme ad Hamsik e Lavezzi (o Sosa), dovranno, in fase passiva, alzare il pressing, costringendo i rispettivi dirimpettai a preoccuparsi a difendere piuttosto che attaccare. In tal senso, in fase di impostazione, anche Pazienza avrà il suo bel da fare, con Yebda pronto a far valere la sua fisicità su Palombo e Poli. L’inedita coppia di centrali Accardi-Volta potrebbe giovare alla velocità di Hamsik e Cavani, sempre imprevedibili quando si tratta di attaccare in profondità, senza dare punti di riferimento. Dall’altra parte, curioso anche i duelli tra Cannavaro e Maccarone e tra Campagnaro e Macheda, il gioiellino prelevato dallo United, giunto in terra ligure dopo l’addio di Fantantonio.
Dirigerà l’incontro il signor Rocchi della sezione di Firenze. Guardalinee Padovan e Petrella. Quarto uomo Celi. Fischio d’inizio alle ore 15.
Francesco Auricchio

Indietro
Avanti