15 49.0138 8.38624 1 1 4000 1 https://www.tifonapoli.it 300 0
theme-sticky-logo-alt
theme-logo-alt

Riise: «Prendiamoci i tre punti»

0 Commenti

Le sue ultime apparizioni con la maglia della Roma hanno fatto un po’ discutere e drizzare i capelli ai tifosi. Fra infortuni e qualche amnesia difensiva (costata leggermente cara), John Arne Riise non sta vivendo una stagione felicissima.
Qualcosa, però, si sta muovendo. La voglia di tornare protagonista, aiutare la squadra a superare il delicato momento e prendersi una rivincita sono piccoli passettini verso il ritorno alla normalità. Mercoledì sera, con la sua nazionale, pur perdendo l’amichevole con la Polonia, il norvegese ha disputato una discreta gara. Un desiderio di rinascita che traspare delle colonne del suo blog, aggiornato come abitudine, poche ore dopo il fischio finale del match giocato sul neutro di Algrave, in Portogallo. «E’ arrivata una sconfitta, ma siamo stati chiaramente i migliori sul campo, giocando un incontro molto buono. In difesa abbiamo avuto il pieno controllo e domato i polacchi, è stato un vero peccato che hanno segnato il gol del vantaggio. Ma questo è il calcio, bisogna essere efficaci. Sono partite da vincere facilmente. Lo siamo già stati in passato, adesso è necessario pensare sia al prossimo impegno contro la Danimarca di fine di marzo, sia al resto delle partite di qualificazione al Campionato Europeo. Abbiamo bisogno di creare più opportunità rispetto ad oggi (mercoledì, ndc), essere più efficaci in zona gol». Tanti pensieri indirizzati alla sua selezione, un vanto e un onore da godere il più a lungo possibile per un ragazzo che è prossimo al centesimo gettone di presenza. Non manca, poi, il solito affettuoso tributo al fratello, centrocampista del Fulham e compagno di avventura con la Norvegia: «Ho provato alcune buone conclusioni, ma oggi (mercoledì, ndc) non c’era verso, quindi non sono felice. E’ stato comunque divertente vedere che Bjorn Helge si sia comportato in modo egregio. Ero felice quando è uscito sul campo. Sarà interessante vedere se potremo assistere, entro breve, a qualche cambiamento nelle gerarchie della rosa. E’ abbastanza buono per questo livello». Che sia un velato invito alla Roma di tenerlo in considerazione per un eventuale acquisto? Forse, anche perché il “Riisetto” visto contro i giallorossi due stagioni fa in Europa League è un giocatore abbastanza duttile e dotato di un’interessante tecnica di base. Ma se il mercato, al momento, appare lontano anni luce, l’attualità parla di una gara importantissima per il proseguo della rincorsa giallorossa verso le primissime posizioni della classifica. Quella di domani sera è una sfida “spareggio” d’innanzi ad un’avversaria motivata e atleticamente in palla. «Ora (mercoledì, ndc) – spiega il vichingo roscio – sono a cena con la squadra, spero di avere qualche ora di sonno prima di rimettermi in viaggio per tornare nella Capitale. Domani (ieri, ndc) ricomincerò ad allenarmi e cercherò di farmi trovare pronto per la partita contro il Napoli. Abbiamo bisogno di tre punti e, viste le nostre qualità, penso che possano arrivare».IlRomanista

Indietro
Avanti