15 49.0138 8.38624 1 1 4000 1 https://www.tifonapoli.it 300 0
theme-sticky-logo-alt
theme-logo-alt

I tempi son maturi

1 Commento

Sabato contro la Roma è stata l’ennesima prova di carattere di questo Napoli e stata un ulteriore prova di maturità che questa squadra ha tutti i numeri per raggiungere obiettivi insperati ad inizio anno. Roma è stata anche la prova di maturità di un’ambiente e di una tifoseria che è arrivata a Roma ha vinto ed è filato tutto liscio e soprattutto senza balle mediatiche ( non come il 31 agosto 2009 ).
L’attesa di Roma – Napoli mi ricordava i tempi che furono quando il Napoli era guidato da un riccioluto argentino, oggi invece siamo guidati da un “moicano” uruguagio,che ogni pallone che tocca lo manda in rete e da un altro argentino che a volte è straordinario nelle sue serpentine. Purtroppo sabato quest’ultimo si è arreso alle provocazione degli avversari, cose che accade spesso contro il nostro Pocho, purtroppo Rosi ha fatto un piacere alle altre squadre non alla Roma.
Ora contro il Catania ci vorrebbe una dose massiccia di camomilla per il Matador visto che è diffidato e potrebbe saltare la sfida con il Milan in caso di giallo. Ma prima del Catania c’è da proseguire un altro obiettivo, quell’europa che conquistammo nell’88 e che ci mette davanti un’ostacolo tosto ma che se giochiamo come sappiamo possiamo superare. Giovedì Pocho e compagni avranno dalla loro i 60 mila del San Paolo che soffriranno ed aiuteranno la squadra a battere i sottomarini gialli guidati da un Italoamericano che si sposerebbe benissimo con i nostri colori, quel pepito Rossi che è uno dei migliori prodotti del calcio nostrano ( anche se forgiato in UK).
Ora sotto con questo mini tour de force che ci dirà dove potremmo arrivare e soprattutto ci dirà dove saremo, dopo lo sconto diretto con il Milan del 28, una partita che sa tanto di sfide anni ’80, una sfida s……. dimenticavo è una parola impronunciabile, almeno ancora per un pò.
Enzo Zuzù.

Indietro
Avanti