15 49.0138 8.38624 1 1 4000 1 https://www.tifonapoli.it 300 0
theme-sticky-logo-alt
theme-logo-alt

Allegri: «Scudetto? In testa ci siamo noi e vogliamo restarci»

1 Commento

MILANO, 21 febbraio – Anche se ultimamente lo ha fatto partire spesso dalla panchina, Massimiliano Allegri non vuole mettere pressione ad Alexandre Pato, autore del gol vittoria contro il Chievo. «Sta tornando quello dei suoi primi anni in Italia. Nel 2010 – ha osservato l’allenatore del Milan – è stato fermo quasi dieci mesi, ritornare a giocare non è facile soprattutto a livello mentale, anche perchè in squadra ci sono molti giocatori diversi dall’anno scorso». Secondo Allegri, ospite del programma ‘Teo in tempo reale’ su Radio Montecarlo, «si perde di vista che Alexandre è un ragazzo di 21 anni, con le sue debolezze e momenti di difficoltà. Ora è più sereno e tranquillo, è venuto fuori bene dall’infortunio e sta tornando».

ZLATAN STA BENE E VUOLE IL GOL
– Imprescindibile per il Milan è Zlatan Ibrahimovic. «Ha giocato molto, avrebbe bisgno di riposare, a livello fisico ma anche mentale – ha ammesso Allegri -. Anche a Verona Ibra ha giocato una partita di sacrificio, vuol dire che sta bene. Poi non ha segnato nelle ultime quattro partite, per una punta come luì è importante è vorrà tornare al gol».

SCUDETTO? SIAMO IN TESTA NOI – Fra le squadre in corsa per lo scudetto, Milan, Napoli e Inter, chi è più in forma? «Noi stiamo bene – è l’analisi dell’allenatore rossonero -. Per due mesi abbiamo avuto diverse assenze, i rientri dagli infortuni non possono che giovare. Oltre alla forma, da qui alla fine conta il fattore psicologico. Mancano 12 giornate, noi che siamo in testa dobbiamo rimanere al nostro posto»

Indietro
Avanti