15 49.0138 8.38624 1 1 4000 1 https://www.tifonapoli.it 300 0
theme-sticky-logo-alt
theme-logo-alt

Simoni:"Se alla porta bussa Agnelli, Moratti o un venditore ambulante, vi comportate allo stesso modo?"

0 Commenti

L’ex tecnico dell’Inter durissimo con Lavezzi: “Se fosse capitato a un mio giocatore, gli avrei inflitto altre due giornate io personalmente…”.
I contestati episodi arbitrali dell’ultima giornata di campionato – reti viziate da irregolarità di Ranocchia e Robinho – hanno riportato in auge il concetto di ‘sudditanza psicologica’, intesa come atteggiamento di deferenza nei confronti dei potenti, che pur non attingendo alla malafede genera decisioni palesemente sbilanciate.
Sul tema, il quotidiano ‘Leggo’ è andato a sentire il parere di Gigi Simoni, di cui ancora oggi riecheggiano le vibranti proteste quando 14 anni fa l’arbitro Ceccarini non sanzionò con il rigore il famoso impatto tra Ronaldo e Iuliano nell’area di rigore della Juventus.
La sudditanza psicologica esiste, non mi sembra una novità – spiega l’ex tecnico dell’InterTrovo ridicolo chi la nega, anche se gli errori dell’ultimo weekend non sono paragonabili a quelli di quel famoso Juve-Inter. Purtroppo la sudditanza fa parte del calcio, come della vita. Se bussa alla porta di casa Agnelli, Moratti o un venditore ambulante chiunque avrebbe due atteggiamenti diversi. Io ho allenato sia grandi che piccole: sono stato favorito e danneggiato da una parte e dall’altra. Alla fine le cose si compensano…“.
In tema di vicende che ultimamente hanno dato adito a polemiche, Simoni dice poi la sua sulle proteste del Napoli circa la squalifica di Lavezzi: “Se si lamentano per lo sputo di Lavezzi, dico che se fosse capitato a un mio giocatore, invece di criticare le tre giornate di squalifica gliene avrei inflitte almeno altre due io personalmente. Sputare è un gesto ignobile…“.
goal.com

Indietro
Avanti