15 49.0138 8.38624 1 1 4000 1 https://www.tifonapoli.it 300 0
theme-sticky-logo-alt
theme-logo-alt

5 MINUTI DI FOLLIA

2 Commenti

E se le vincessimo entrambe?
E se le perdessimo entrambe?
E se sacrificassimo l’Europa League, per cui solo 10 mesi fa avremmo fatto di tutto per conquistarla, per provare l’assalto alla Champions per non dire altro?
E se…..
E se fossero stati schierati i “titolarissimi”?
E se la difesa non fosse stata stravolta?
Con i se e con i ma non si vince e non si va da nessuna parte.
Il calcio e una scienza in cui ancora molto c’è da scoprire e i burattinai che controllano i fili che determinano i movimenti hanno delle menti così contorte che non è dato conoscerne la logica.
La scienza afferma con forza e con una sicurezza tale da non ammettere contestazioni che ad ogni azione corrisponde una reazione. Il gioco del calcio è in grado di minare anche questo concetto così chiaro ed inequivocabile.
Il Napoli gioca un grande partita, molto meglio degli avversari, ma il risultato finale dice il contrario!
Gli azzurri scesi in campo al Madrigal di Villareal per cercare di segnare il gol che, secondo i più, avrebbe garantito il passaggio del turno sembrano determinati a vincere, anche se il valoroso condottiero Mazzarri ha deciso di lasciare spazio ai non sempre titolati, combattenti considerati comunque all’altezza.
La difesa inedita composta da Campagnaro, Cribari e l’esordiente Ruiz ha comunque ben figurato anche se il lato mancino è stato il portatore dei maggiori pericoli sofferti dagli azzurri. Il centrocampo composto da Zuniga, Yebda, Gargano e Dossena hanno ben supportato sia la difesa che l’attacco composto da Hamsik, Sosa e Lavezzi prima punta.
La gara è terminata come tutti sappiamo, è arrivato il gol tanto sognato, ma ne sono stati subiti 2 firmati Nilmar e forse Rossi.
A questo punto sarebbe facile e scontato criticare le scelte fatte, il turn-over troppo accentuato in una gara così importante, recriminare per la sfortuna della deviazione di Gargano che ha favorito il passaggio a Nilmar in occasione del pareggio dei gialli e la deviazione determinante di Zuniga sulla seconda rete che ha messo fuori causa Morgan che non avrebbe avuto, altrimenti, difficoltà a bloccare quel tiro della punta della nazionale di Prandelli, il fallo non fischiato a Yebda in occasione della partenza dell’azione che ha portato al 2-1.
Per non scadere il facili piangerie peculiari italiane, e che in Europa non contano, non resta che evidenziare che volenti o nolenti, l’Europa League ci ha visti eliminati e quindi non resta altro che dedicare tutte le forze al campionato.
Ciò che resta è l’ottima prestazione fornita in trasferta in casa della terza potenza spagnola che per 42 minuti è stata annichilita dallo strapotere azzurro che ha portato una rete di Hamsik e 2 grandi occasioni non sfruttate da Lavezzi a tu per tu con l’estremo giallo, poi i 2 episodi, alle 21:47 o 42’ ed allle 21:52 o 47’, che hanno ribaltato lo score ed un secondo tempo giocato sulla falsariga dell’andata con un sottomarino giallo sulla difensiva votato al contropiede.
Anche nel secondo tempo… clicca qui per continuare a leggere su fantapazz
Iannucci Antonio dal blog di www.fantapazz.com

Indietro
Avanti