15 49.0138 8.38624 1 1 4000 1 https://www.tifonapoli.it 300 0
theme-sticky-logo-alt
theme-logo-alt

A 8 giornate dalla fine può succedere di tutto

0 Commenti

NAPOLI – A soli 720’ dalla fine del campionato tutto può accadere, anche che il Napoli terzo in classifica, a 3 punti dal Milan, arrivi fino in fondo. I numeri non mentono: l’ultima volta che in serie A tre squadre hanno lottato per il titolo, nel 2001-2002, lo scudetto è andato proprio a quella che era terza dopo la 30ma giornata: c’erano Roma e Inter a 53 punti, Juve a 52 che poi vinse il titolo nell’ultima sfida.
Precedenti a parte, è il calendario delle prossime otto giornate che lascia aperta la porta alla speranza azzurra. A guardarlo bene si capisce che le difficoltà sono più per il Milan che per le altre avversarie. E poi gli scontri diretti: il 2 aprile c’è Milan-Inter che con un pareggio potrebbe aiutare proprio il Napoli che però ha la Lazio al San Paolo. Non solo, nella penultima giornata i nerazzurri verranno a Napoli e non sarà certo uno scherzo. Solo Milan-Napoli si è già giocata due volte in questa sorta di mini-campionato degli scontri diretti. Tutto può accadere, senza dimenticare l’Udinese quarta, che pure ha un calendario non impossibile.
Il giorno dopo l’impresa col Cagliari e con la nuova classifica che sembra fatta apposta per divertire appassionati e tifosi, piovono complimenti importanti sul team di Mazzarri, qualcuno anche per i balletti coreografici che ormai gli azzurri inscenano dopo ogni gol. Quelli più pesanti sono però per il gioco e per i risultati. Così Moratti esce allo scoperto e, nel bel mezzo della polemica infinita con Galliani e company sugli arbitri, trova il modo di ricordare che il Napoli ha le stesse chance di vittoria della sua Inter e del Milan. Così come il grande Buffon, abbagliato dagli azzurri, che si complimenta ammirato. Così anche per un altro campione del mondo, quello dell’82, Ciccio Graziani, che vede il Napoli oggi favorito. Suggestive anche le parole di Ottavio Bianchi, che di scudetti in azzurro ne ha vinti uno e che spinge a credere fino in fondo all’impresa la squadra di Mazzarri. Una cosa è certa: in questa folle volata scudetto, il Napoli ha meno da perdere di Inter e Milan. Chi dice il contrario o fa pretattica o è in malafede.
Leggo

Indietro
Avanti