15 49.0138 8.38624 1 1 4000 1 https://www.tifonapoli.it 300 0
theme-sticky-logo-alt
theme-logo-alt

Lo Show dei Record

0 Commenti

Come nella vita anche nello sport il giorno più importante è quello che deve ancora venire, perché solo vivendo giorno dopo giorno si cresce e si migliora. Usando una delle frasi a me più care del capostipite della Psicologia, Sigmund Freud: “Noi siamo ciò che siamo per le esperienze che abbiamo vissuto”. Potremmo tranquillamente dire che in questa frase è racchiuso il segreto della squadra azzurra. Infatti, partita dopo partita, Mago Mazzarri corregge i difetti del suo e del nostro Napoli; corregge gli errori tattici della squadra;corregge gli errori tecnici dei singoli;corregge ,soprattutto, le falle mentali che ognuno ha nella sua testa. Il Mago, come da oggi in poi chiamerò il Mister, è riuscito a dare sicurezza a tutti e a far capire ad ogni giocatore della rosa che la volontà, il sacrificio, la testa, il gruppo, il cuore sono importanti quanto la tecnica!Oh Dio le doti tecniche sono ben accette, anzi senza quelle non si andrebbe da nessuna parte, ma senza PALLE l’impresa è ardua. Il Mago ,partita dopo partita, ha tratto giovamento da qualsiasi situazione in cui il Napoli si è imbattuto. Oggi, potremmo tranquillamente dire che anche le sconfitte di Fiorentina e Parma, dell’anno passato, di Villareal, Milan ed Inter,di quest’anno, sono state propedeutiche per poterci elevare lassù, dove nessun umano ha mai osato. Ripetiamo insieme però: ”Noi siamo ciò che siamo per le esperienze che abbiamo vissuto”, quindi non dimentichiamo il passato, bello o brutto che sia. Per onor di cronaca dobbiamo ricordare cosa la mitologia racconta del passato di coloro che sfidarano gli dei dell’Olimpo: il romano Prometeo che sfidò gli dei per avere il fuoco e il fiorentino Icaro, che con le sue ali di cera osò avvicinarsi troppo al dio Sole. Questi due comuni mortali,come anche tanti altri, alla fine rimasero scottati da tale arrogonza. Pertanto, manteniamo un low profile : Non succede, ma se succede …
Ritornando al Mago, vorrei tanto sapere quale incantesimo malsano usi per resuscitare i morti in meno di un quarto d’ora (ovviamente si fa per dire). Potremmo affermare che è impossibile cambiare il volto di una squadra in meno di un quarto d’ora. Sembra quasi che il Mago ipnotizzi i suoi giocatori facendoli passare “da donzellette che vengon dalla campagna” a cyborg programmati per vincere.
Tali cyborg quest’anno sono autori di una stagione che già fin qui potremmo dire importante contro ogni più rosea aspettativa di inizio anno, vero Scienziati pallonari? Abbiamo sfatato tabù che duravano da anni: vincere con la Roma in casa e in trasferta e vincere con il Cagliari dentro e fuori le mura amiche. Non solo abbiamo sfatato tabù, ma alcuni calciatori azzurri hanno battuto record che duravano da anni immemori: dopo circa 30anni è caduto il record del Giaguaro Castellini a favore del Pirata Morgan; dopo circa 80anni è eguagliato il record, anzi direi la maledizione, di Antonio Vojak di miglior marcatore azzurro, 22 reti in 34 partite, a favore del Matador 22 reti in 30partita. Nello sport quando i record e i tabù vengono sfatati o eguagliati, qualcosa succede sempre e di esempi ce ne son tanti!!!Ma comunque, se non dovesse succedere nulla, ricordiamoci da dove veniamo e ricordiamoci che da quella esperienza dovremmo crescere per arrivare un giorno dove sette anni fa non ci saremmo mai aspettati di arrivare. Quindi manteniamo un LOW PROFILE:
N O N S U C C E D E M A S E S U C C E D E . . . . . . .
Alessio Guidone

Indietro
Avanti