IL CUORE AL SAN PAOLO E L’OCCHIO AL MERCATO. Ecco cosa aspetta De Laurentiis per il secondo acquisto.

Filed under: Primo Piano |

I napoletani si apprestano a vivere la prima notte di Europa League e l’ansia cresce di ora in ora.
L’imperativo è vincere! E tutti i tifosi sono fiduciosi di vedere una grande prestazione di Lavezzi e compagni. I pronostici dei tifosi, infatti, sono i piu’ svariati ma vedono tutti il Napoli vincente per almeno due goals di scarto. Tuttavia, restando coi piedi per terra e considerando come si e’ comportato il Napoli nelle amichevoli estive, bisogna davvero augurarsi che tutto vada per il verso giusto ad un Napoli che ha mostrato finora diverse pecche in difesa e la solita imprecisione sotto rete. A cio’ va aggiunto il gap tra il Napoli e l’Elfsborg per quanto attiene la preparazione atletica. Tutti sanno infatti che l’Elfsborg ha gia’ oltre 1620 minuti nelle gambe e che, pur avendo un organico inferiore a quello degli Azzurri, la condizione atletica può fare la differenza.
Lo sanno tutti e soprattutto lo sanno i vertici del Napoli. De Laurentiis e Bigon non spendono soldi inutilmente e per questo aspettano il momento giusto per mettere a segno gli ulteriori acquisti per la stagione 2010-2011. Se il Napoli dovesse passare alla fase a gironi dell’Europa League certamente ci saranno degli acquisti mirati. Acquisti, in verita’, che il Napoli dovrebbe solo ufficializzare nel caso di passaggio del turno. Bigon ha gia’ chiare le idee ed ha infatti gia’ chiuso per un centrocampista ed un difensore centrale che arriveranno solo in caso di vittoria e di partecipazione alla kermesse europea. In attacco l’incognita Lucarelli resta, cosi’ come resta il bisogno di completare il reparto con un giocatore con la caratteristiche de “el Tanque”, magari più preciso sotto rete.
Insomma, se si passa il turno arriveranno i rinforzi richiesti dai tifosi e da Mazzarri; altrimenti si optera’ per equilibrare la rosa che gia’ c’e’. L’unica certezza al momento e’ che stasera a fare la differenza saranno i Tifosi Azzurri che inciteranno la squadra in 45.000, 90.000 polmoni si gonfieranno per esplodere in cori per i propri beniamini ed in fischi per gli avversari.

Giuseppe Tarallo

Altre Notizie