Napoli,gioia Mazzarri:Mai visto un Lavezzi così!

Filed under: Video e Foto |

CASTELVOLUTRNO, 7 agosto – «Contro l’Elfsborg bisogna essere squadra, come lo siamo stati contro il Wolfsburg». E’ l’indicazione del tecnico del Napoli, Walter Mazzarri, in vista della sfida di Europa League contro la formazione svedese dell’Elfsborg. In attesa che tutta la rosa trovi la forma ottimale, il Napoli dovrà essere bravo a sacrificarsi, spiega Mazzarri: «Contro il Wolfsburg, anche se non siamo stati continui, abbiamo creato delle belle azioni.Questo è quello che dobbiamo fare quando non siamo al top della condizione».

«PIU’ CONCRETI» – Un’altra, importante, indicazione che arriva dal tecnico azzurro, è relativa alla maggiore lucidità davanti alla porta che deve acquisire la squadra: «Dobbiamo essere più concreti davanti alla porta, l’anno scorso non lo siamo stati e questo un po’ ci ha penalizzato». Maggiore concretezza in zona gol può arrivare da Cavani, giocatore che ha già ben impressionato Mazzarri: «Cavani è un giocatore giovane e moderno che corre e si sacrifica per la squadra. In alllenamento ha mostrato tanta grinta, è un piacere averlo in squadra. Con lui il Napoli aumenta il suo potenziale offensivo».

«CHE LAVEZZI!» – Oltre a Cavani, il Napoli può puntare su un Lavezzi apparso in grande forma. L’argentino riceve i complimenti di Mazzarri: «E’ tornato dalle vacanze già in forma, ha fatto una preparazione perfetta. Non ho mai visto un Lavezzi così. Certo, bisogna sempre andare con i piedi di piombo perché magari le gambe vanno bene in una partita e poi nell’altra non girano. Però, ripeto, Lavezzi è in grandissima forma».

MERCATO – Mazzarri si dice soddisfatto delle operazioni di mercato fatte fino a questo momento: «Nella rosa, forse, potrebbe esserci un trequartista di qualità in più, perché abbiamo tanti impegni. Ma bisogna vedere anche che cosa offre il mercato. A centrocampo può giocare anche Hamsik, come fa nella sua nazionale. Vediamo cosa succede». No comment, infine, sulle convocazioni del Ct Prandelli: «Non giudico le scelte di Prandelli. Se fossi Ct non vorrei consigli da altri allenatori».

Fonte: Corriere dello Sport

Altre Notizie